NON FIRMARE MAI SUBITO! Rimandiamo di un giorno

Questa regola non vale solo per il web, vale per TUTTO

Articolo di Gianfranco Viasetti del 14/07/2013

 

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti          Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Le opinioni dei nostri clienti - Testimonianze          Articoli sui siti ecommerce
Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web

  

Oggi ho letto sul'ECO di Bergamo che è stato depositato qualche giorno fa un esposto alla Cancelleria del Tribunale di Bergamo da parte del movimento dei consumatori di Bergamo per denunciare l'illecità attività di un'azienda di Brescia che vende enciclopedie e DVD, la So.In.Co. srl.

L'esposto si basa su quasi un centinaio di segnalazioni da parte di vittime di questa azienda, le quali spiegano il modus operandi della stessa.

Come opera?

Le persone, di solito giovani, vengono fermati per strada dai venditori di questa azienda (vestiti bene, molto simpatici, ecc... tutto come da copione) con la scusa di chiedere informazioni. Questi simpatici signori ricolgono una serie di domande alle vittime prescelte dicendo che stanno facendo un sondaggio a fini statistici. Le risposte vengono trascritte su un modulo che viene poi fatto firmare (sai, è per via della privacy, ti dicono).

In realtà ciò che gli ignari acquirenti hanno firmato è una cedola di commissione libraria che prevede l'acquisto di vecchi libri e film di insignificante valore per un importo di 2.400 euro.

Dopo un paio di settimane si presenta alla porta dei malcapitati una persona che esige il pagamento della somma, intimorendo e minacciando azioni legali in caso di mancato pagamento.

Di società che operano in questo modo non ci sono solo a Brescia. Ci sono ovunque. Ricordo che esistevano anche 40 anni fa.

Mi chiedo come sia possibile che possano operare per anni ed anni indisturbate e mi chiedo anche come faccia la gente a cascarci. Per me è incomprensibile che centinaia di persone siano disposte a firmare un documento a persone incontrate casualmente per strada. Saranno anche vestite bene e simpatiche, ma insomma!! Come si può credere che se uno sconosciuto è ben vestito e simpatico sia anche degno di fiducia?

Non firmiamo mai subito! Qualsiasi cosa ci dicano.

E poi oggi, contrariamente a 40 anni fa, esiste Internet. Basta fare una semplice ricerca in Google sul nome dell'azienda e troviamo decine di blog, forum o siti con commenti di utenti che dicono di essere stati truffati dall'azienda in questione e spiegano in quale modo.

E' vero che probabilmente quando arrivi a casa il contratto l'hai già firmato, ma per legge abbiamo almeno una settimana di tempo (o forse di più) per disdirlo. Perché non farlo? Perché i truffati non lo hanno fatto? Questo rimane per me un mistero. A meno che non avessero ricevuto una copia del contratto. Ma se io firmo qualcosa pretendo una copia di ciò che ho firmato.

Questo vale anche per i bidoni del web, non solo della strada

Un conoscente, titolare di un ristorante, ha ricevuto la visita non annunciata di un distinto signore (sono sempre distinti questi personaggi) che gli ha detto: il suo sito è introvabili in Google, come fa a trovare clienti in questo modo? Noi, per 100 euro al mese, mettiamo il suo sito ai primi posti di Google nel giro di 48 ore. Tempo 2 giorni e il suo ristorante sarà sempre pieno.

Il conoscente, per sua fortuna, prima di firmare ha interpellato un mio collega (suo parente), il quale si è precipitato da lui. Ciò che il distinto signore (consulente di una nota web agency) gli stava facendo firmare era un contratto di finanziamento per un importo di circa 3.000 euro, a fronte del quale avrebbero collocato in prima pagina il suo sito (tramite AdWords) non si sa per quanto tempo ma probabilmente per un paio di mesi, il tempo necessario per esaurire, pagando Google AdWords, la metà dei 3.000 euro. Il resto spettava a loro per la "consulenza".

In conclusione, se avesse firmato, il titolare del ristorante avrebbe trovato il suo sito in prima pagina per 2 mesi a fronte di una spesa di 3.000 euro, soldi che avrebbe dovuto restituire alla finanziaria (che pagava subito la web agency), a 100 euro al mese.

Pensate che avesse capito i benefici che avrebbe ottenuto a fronte dei 3.000 euro spesi? Assolutamente no! Era convinto che il sito sarebbe stato in prima pagina per tutta la vita, non per soli 2 mesi.

Ancora una volta: leggete bene il contratto prima di firmare!

L'abito in questi casi non fa il monaco. Il fatto che la persona che avete davanti indossi un abito di Armani, sia simpaticissima e vi faccia un sacco di complimenti non conta nulla! Anzi, è un motivo in più per diffidare. Se un venditore non si comporta con simpatia nei confronti dei potenziali clienti probabilmente ha sbagliato mestiere.

Noi non abbiamo mai chiesto ad un cliente di firmare subito un contratto, nemeno nei casi in cui era lui stesso a chiedere di farlo.

Gli abbiamo sempre detto che glielo avremmo inviato via email, lasciandogli tutto il tempo necessario per leggerlo (in genere sono un paio di pagine con caratteri grandi), per consultarsi con chi desidera e per decidere se firmare o meno. La trasparenza e la correttezza per noi sono fondamentali.

 

Gianfranco Viasetti

SEO/Web Usability Consultant

Contano i risultati, non le promesse

Oltre il 95% dei siti da noi realizzati sono in prima pagina su Google con keyword significative per i visitatori. Chiunque può verificarlo consultando questa pagina.

 

 

©2016 Studio Viasetti | Realizzazione siti web di successo | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze - torino - livorno - pisa - napoli - roma - catania - lugano

realizzazione siti web studio viasetti: brescia - milano

 

Torna a inizio pagina