Home Page > Articoli > Creare un sito di successo > evitare elementi di distrazione

Evitiamo di distrarre i visitatori - Google insegna

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti          Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Testimonianze Clienti Viasetti - creazione siti web          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web
Articoli sui siti ecommerce          Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook

 

Lasciamo perdere i fronzoli e gli elementi grafici inutili, pensiamo piuttosto a cosa vogliono gli utenti.

un articolo di del 26 Settembre 2013

L'esperienza di Google e quella di Yahoo: 2 opposte filosofie

Web usability e user experience: GOOGLE VS BING E YAHOO!

Un articolo pubblicato recentemente da Gerry McGovern mi ha fornito lo spunto per scrivere questo articolo. Gerry è riuscito a sintetizzare magnificamente in una pagina ciò che scriviamo da sempre su questo sito a proposito di usabilità e esperienza utente (user-experience). L'articolo che trovate in questa pagina, pur essendo in parte una semplice traduzione di quanto affermato da McGovern, riflette esattamente il mio pensiero.

La home page di Google è focalizzata sulla riduzione delle distrazioni, sulla filosofia del don’t make me think, mentre Bing e soprattutto YAHOO sono esattamente il contrario, sembrano progettati per favorire la distrazione degli utenti. Io uso Google, non uso Bing e nemmeno Yahoo. Forse è solo un'abitudine, ma ogni volta che ho provato ad usare Bing o Yahoo mi è sembrato di avere risultati meno utili di quelli che mi da Google.

Può darsi che questo non sia del tutto vero. Forse sono così abituato a Google che non ho dato agli altri motori la possibilità di dimostrarmi che mi sbaglio. Una cosa che ha sicuramente contribuito col tempo a minare la mia fiducia in Bing e Yahoo è stata la loro home page.

Semplicemente non mi da l'impressione di trovarmi su un serio motore di ricerca. Oggi ho controllato di nuovo la home page di Bing ed era dominata da una enorme foto di un paesaggio autunnale. Sono sicuro che ci sia una buona percentuale degli utenti di Bing che ama queste immagini. Si tratta certamente di belle distrazioni. Non parliamo della home page di Yahoo! Mi sembra la home di un rotocalco scandalistico. Anche qui qualcuno potrebbe dire che hanno messo delle belle distrazioni.

Ma io non sto cercando distrazioni quando faccio una ricerca in un motore. Se ho bisogno di immagini le cercherò utilizzando l’apposita opzione. Se voglio le ultime notizie vado sul sito dell'ANSA o del TGCOM. Se ho aperto un motore per fare una ricerca la voglio fare in fretta e nel modo più efficiente possibile.

Bing non sembra un qualcosa di serio per fare una ricerca e Yahoo ancora meno. Sembra a qualcosa gestito dal marketing per costringere l'utente a cliccare sui vari link e immagini.

Google ha appena cambiare la sua home page. Miracolosamente, per una società delle dimensioni di Google, la sua home page è sempre meno densa di link. Dai circa 22 link che c'erano fino a pochi giorni fa sono diventati 13. Le 35 parole che erano presenti nella sua home sono ora diventate 20. Google è sempre più focalizzato sull'essenziale, su un minimalismo quasi maniacale, un po’ come Apple con il nuovo IOS 7.

La parola d'ordine è "eliminare tutto il superfluo." Lasciare solo ciò che serve in quel momento all'utente. Questo è un messaggio molto efficace per i clienti. Sta dicendo: "Noi prendiamo sul serio la ricerca, il vostro tempo e la vostra attenzione. Niente fronzoli. Nessuna distrazione. Basta cercare.

Quando mostro a qualcuno la home page di Google come esempio di come dovrebbe essere la home page ideale di un sito, di solito sono tutti d'accordo. Non fa una piega, mi dicono. Però aggiungono subito dopo che il loro sito è un caso particolare, che non possono fare una home page così semplice perché ciò che loro fanno è molto più complesso di ciò che fa Google. Davvero?

Google ha anche cambiato recentemente il suo logo rendendolo più piatto di prima e presumibilmente meno pesante di qualche byte. E’ improbabile che questo cambiamento del logo avrà un impatto avvertibile sulla velocità di apertura della pagina, forse qualcuno, con una connessione lenta, guadagnerà qualche decimo di secondo. Anche Bing ha un nuovo logo. Secondo The Verge, questo nuovo logo contribuirà ad avvicinare Bing a Google. Sì certo, come no!:-)

Quante persone cambieranno motore di ricerca perché Bing o Google hanno nuovi loghi? Gli utenti dei motori di ricerca vogliono risultati di ricerca migliori, non loghi migliori. Google è un marchio molto forte a livello internazionale. Come ha fatto diventare così dominante? Per molte persone la ricerca è sinonimo di 'Google'. Google è salito ed ha superato gli altri perché era utile. E’ ancora utile oggi e, semplificando e riducendo disordine e distrazioni, sta cercando di rimanere utile anche per il futuro. Questo è branding.

Pensate ai grandi nomi del web (Google, Amazon, Twitter, YouTube, Facebook, ecc..) e penserete alle cose che potete fare. Penserete a cose utili.

 

 

©2016 Viasetti | Realizzazione siti web di successo | Posizionamento siti

zona operativa principale: milano - varese - brescia - bergamo - verona - vicenza - torino - modena - bologna - firenze - roma - napoli - catania - lugano

 

Torna a inizio pagina