Home Page  Articoli > Tutto sui siti e-commerce > Perché non facciamo ecommerce 

Perché non ci occupiamo di creazione siti ecommerce

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti          Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Le opinioni dei nostri clienti - Testimonianze          Articoli sui siti ecommerce
Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web

 

Tutti i giorni riceviamo richieste di creare siti ecommerce

Articolo scritto il 24 Febbraio 2012: perché non creiamo siti ecommerce

Nonostante abbiamo scritto una ventina di articoli per spiegare nei dettagli perché più del 99% dei siti ecommerce presenti sul web non funzionano, non hanno visitatori, non procurano clienti, sono un fiasco completo, ogni giorno riceviamo almeno una richiesta di preventivo per lacreazione di un sito ecommerce per la vendita online di vini, olio d'oliva, prodotti gastronomici di vario tipo, abbigliamento, scarpe, cellulari, iPhone, iPad, computer e accessori per computer, shampo antipidocchi, tisane, creme anti-age e chi più ne ha più ne metta.

Dire che l'articolo che abbiamo scritto non lo trovano è difficile, anche perché la relativa pagina ha oltre 100 visitatori al giorno. Mi viene piuttosto da pensare che lo vedano ma che molti si limitino a leggere solo le prime 3 o 4 righe. Molte persone, si sa, hanno sempre fretta quando naviganoin internet, e leggere è faticoso. Meglio, per loro, un sito con poche parole e una bella immagine con scritto "clicca qui per iniziare da subito a guadagnare con il tuo sito ecommerce":)

Ed è così che ci cascano e arrivano sul sito di un imbonitore da fiera che li convice che con il sito e-commerce che gli creerà, con un investimento di poche centinaia di euro (talvolta però si tratta di migliaia di euro), diventeranno ricchi senza fare alcuna fatica. Stando beatamente seduti sulla poltrona ad attendere che arrivino gli ordini. Peccato che nel 99,9% dei casi dovranno attendere all'infinito.

Uno su 1.000 ce la fa

"Uno su 1.000 ce la fa", dice una canzone di Gianni Morandi. Nel caso di un sito ecommerce questa previsione di successo è ottimistica. Vediamo perché con alcuni esempi pratici.

Supponiamo che vogliate creare un sito ecommerce per vendere cellulari. Ieri mi è stata fatta proprio questa richiesta. "Vorrei che il sito venisse trovato in prima pagina su Google da chi cerca IPHONE 4." - mi ha detto il potenziale cliente. Ho fatto una veloce ricerca in Google del termine "iPhone 4" e il motore ha trovato 2.000.000.000 di siti. Non ho sbagliato a scrivere, sono proprio 2 miliardi. Può darsi che se fate la ricerca oggi il numero sia diverso in quanto ogni giorno avvengono variazioni, ma questo non cambia il discorso che stiamo facendo. E' ovvio che non esistono al mondo 2 miliardi di siti ecommerce che vendono l'iPhone 4, ma Google "vede" 2 miliardi di pagine che contengono il termine cercato, che siano o meno siti ecommerce, questi sono i concorrenti da superare se vogliamo il sito in prima pagina.

Chi sono io per poter creare un sito che Google consideri migliore rispetto ad altri 2 miliardi? Preferisco lasciare ad altri questa presunzione.

Quante probabilità vi sono che un sito ecommerce di cellulari finisca in prima pagina su Google cercando iPhone 4? Il calcolo è semplice, in prima pagina ci stanno 10 siti, quindi le probabilità sono 1/200.000.000.

Supponiamo però che io sia più bravo di altri 10.000 SEO (gli esperti di posizionamento). Be', in questo caso le probabilità di successo aumentano. Diventano 1/2.000. Siete disposti a spendere 2 o 3.000 euro per avere un sito che ha una probabilità su 2.000 di finire in prima pagina? Non so voi, ma io sicuramente no.

Altro che uno su mille ce la fa...

Mi pare di sentirvi... "hai ragione, ma io mica pretendo di essere in prima pagina con iPhone 4, mi basta esserci con "vendita iPhone" o altri termini del genere!"

A be', allora è più facile, i siti concorrenti da battere sono solo 17 milioni.

Se si trattasse di 17 milioni di totalmente incapaci di fare il loro lavoro potremmo anche discuterne, ma non è così. Su 17 milioni ci saranno almeno 1.000 che sanno fare bene il lavoro quanto me, o no?

Ce ne sono sempre 1.000 da battere (1.000 molto bravi). Diciamo che in questo caso abbiamo "solo" il 99% di probabilità di fallire. Vi basta?

Ma io non voglio un sito ecommerce per vendere cellulari, voglio vendere VINO!

Bene, allora è tutto più facile. Qualche settimana fa un utente mi ha scritto per chiedermi un preventivo per un sito ecommerce di vendita vino. Quando gli ho chiesto con quali termini avrebbe voluto essere trovato in Google mi ha risposto: con VINO ovviamente!

Quando gli ho fatto notare che cercando "vino" in Google troviamo 216.000.000 di siti mi ha risposto: "e allora? Non tutti vendono vino. Al primo posto c'è wikipedia che sicuramente non vende vino." Certo, è vero. Però c'è ed è al primo posto. E a Google non interessa che venda o meno vino. E' a tutti gli effetti un concorrente impossibile da battere se vogliamo essere trovati con VINO. E al secondoposto c'è vinoinrete.it, guarda caso, un altro sito non ecommerce. E' un portale di 1.160 pagine. Un altro quasi impossibile da superare.

Il cliente però non si rassegnava a rinunciare al suo progetto. Mi ha fatto notare che in prima pagina c'è www.callmewine.com, un sito ecommerce di vini.

Se ci è riuscito lui perché non ci posso riuscire anch'io?

Forse perché callmewine è un sito di 418.000 pagine. Avete idea di quanto può costare un sito con quasi mezzo milione di pagine? Di quanto tempo ci voglia per crearlo? Credo di no.

Noi impieghiamo mediamente 3 ore per creare una pagina ottimizzata per i motori.

Inoltre non diamo per scontato che basti creare un sito ecommerce di 1.000 o 10.000 pagine per finire in prima pagina su Google. Cercando "vino online" (7 milioni di competitor) troviamo in centesima pagina anche siti che hanno migliaia di pagine.

Quando i siti concorrenti per una data keyword sono decine di milioni non è detto che chi è in prima pagina abbia un sito migliore di chi è in seconda o in terza. In simili scenari ci sono decine di siti praticamente a pari merito, ma in prima pagina ce ne stanno solo 10. Google non ne può mettere 50, anche se fossero tutti validissimi.

Ma perché i vostri concorrenti mi dicono che non ci sono problemi a creare un sito ecommerce?

Creare un sito ecommerce non presenta problemi. Quasi tutti coloro che si occupano di siti web sono in grado di creare un sito ecommerce. Ecco perché vi dicono che non ci sono problemi. Ciò che si "dimenticano" spesso di dirvi è ciò che vi stiamo dicendo noi, ossia che il sito non lo troverà nessuno e non venderete nulla. Questo purtroppo lo scoprirete da soli dopo qualche mese, quando il sito lo avrete già pagato:)

Ricevo decine di email ogni mese da parte di proprietari di siti ecommerce che mi chiedono aiuto perché non stanno vendendo nulla. Un aiuto che non sono in grado di fornire. Ne riporto un paio.

 


Ho ricevuto questa email dalla proprietaria di un sito ecommerce di marmellate, conserve, dolci, formaggi, grappe e distillati, limoncello e creme di liquore, olio extravergine d'oliva, prodotti biologici, vini, spumanti e champagne:

"Ho letto con interesse quanto avete scritto sul vostro sito riguardo alle problematiche di visibilità con i siti e-commerce. Mi sono rispecchiata esattamente in tutte! Ho il sito da 3 anni e nessun acquisto. Finiti gli studi ho aperto quest'attività con mio padre di vendita in internet di prodotti tipici di alta qualità. Non abbiamo la possibilità di aprire un negozio in quanto fra le varie spese ci verrebbe a costare 3 mila euro al mese e c'è il rischio che ci indebitiamo ancora di più perchè qui nella nostra zona funzionano solo i negozi "storici"; gli altri aprono e chiudono tutti nel giro di un anno..."

 


Email ricevuta in Settembre 2011 da parte del titolare di un sito ecommerce ben costruito graficamente che vende cellulari, computer, stampanti e materiali di consumo:

"Sito aperto ad aprile 2011, ad oggi solo una vendita (comincio a preoccuparmi, anche perchè ho investito i miei risparmi su questo sogno) e le spese di gestione purtroppo non le posso fermare. Mi potrebbe aiutare? il sito è (nome del sito). PS:. ho creato anche delle campagne su Google AdWords ma con nessun risultato, solo 100 clic in quattro mesi e nessuna vendita."

 

Il 97% dei siti da noi creati è in prima pagina.

Il perché lo sappiamo bene. I motivi per cui la quasi totalità dei siti da noi creati finisce in prima pagina su Google sono diversi, vediamone qualcuno (tutti non ve li possiamo dire e immagino che capirete):

  1. nessuno dei siti da noi realizzati è un sito ecommerce. Se realizzassimo siti ecommerce non potremmo più dire e dimostrare di avere il 97% dei siti in prima pagina. Ne avremmo forse l'1%, per i motivi spiegati nell'articolo che avete appena letto;
  2. realizziamo siti esclusivamenti in XHTML e manualmente, non utilizziamo programmi che creano automaticamente le pagine web o interi siti in meno di un'ora;
  3. selezioniamo la clientela. Non accettiamo di occuparci di un sito se riteniamo vi siano scarse probabilità di successo. Se ad esempio ci chiedono un sito che abbia buone probabilità di finire in prima pagina cercando "Hotel Venezia" (59 milioni di competitor) rispondiamo "no, grazie, non intendiamo occuparci di questo lavoro.";
  4. rifiutiamo quasi sempre di creare siti come li vorrebbe il cliente. Per poter avere le migliori probabilità di successo il sito deve essere progettato e realizzato da noi. Il cliente deve limitarsi a dirci quali sono gli obiettivi che vuole raggiungere. Per il resto chiediamo carta bianca, compatibilmente con il budget a disposizione;
  5. scriviamo o facciamo scrivere testi esclusivi, non copiamo testi già presenti su altri siti, in caso contrario rischieremmo una penalizzazione da parte di Google;
  6. scegliamo accuratamente, insieme al cliente, il nome del sito, non utilizziamo nomi che penalizzerebbero il posizionamento;
  7. non realizziamo siti basati su piattaforme CMS, blog, Joomla o altri sistemi che rendono più difficoltoso ottimizzare adeguatamente le pagine per i motori.

 

Autore:

Articolo scritto il 27 Marzo 2012

 

Altri articoli utili sui siti e-commerce:

Pagine Consigliate

 

 

©2016 Studio Viasetti | Realizzazione siti web di successo | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze - torino - livorno - pisa - napoli - roma - catania - lugano

Torna a inizio pagina