Home >  Articoli > Tutto sui siti e-commerce > Perché amo i siti ecommerce

Perché AMO i Siti E-Commerce

Autore:

 

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti          Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Le opinioni dei nostri clienti - Testimonianze          Articoli sui siti ecommerce
Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web

 

Leggendo le decine di articoli presenti su questo sito dove sconsiglio di creare un sito per la vendita online qualcuno pensa che odio i siti ecommerce. Non è assolutamente vero. Io amo i siti e-commerce!

 

acquistare-libri-su-amazon   acquistare scarpe su zalando   Acquistare dal sito Adobe

Oggi ho ricevuto l'ennesima email di richiesta di consulenza per la creazione di un sito e-commerce. Apparentemente nulla di strano, ne ricevo una decina al giorno. Questa però mi ha fatto capire che la mia comunicazione può essere percepita o interpretata in modo errato. Mi riferisco particolarmente ai 40 articoli presenti sul nostro sito, di molti dei quali trovate i link sul lato destro di questa pagina, nei quali si sconsiglia di realizzare siti ecommerce.

L'email ricevuta inizia con queste parole:

So che non realizzate siti ecommerce, e so che siete contro di essi, ma io avrei bisogno di rendere visibile il sito che ora è in allestimento, www.xxxxxx.com. L'intento è quello di creare un sito dove all'interno si troverà un prodotto creato da me. Per il momento mi va bene anche un sito statico, come quelli che voi create abitualmente, in seguito penserò all'ecommerce. Ciò che mi interessa è che il sito venga trovato in google da chi cerca termini come quadri, poster, design...

 

Da questa email ho capito 2 cose importanti, ed ho ringraziato il mittente per avermi dato lo spunto per scrivere questo articolo e chiarire così definitivamente il mio pensiero:

  1. Leggendo i miei articoli si può pensare che io sia contro i siti ecommerce, mentre in realtà io amo i siti ecommerce;
  2. Leggendo i miei articoli qualcuno recepisce che i siti ecommerce sono molto difficili da posizionare mentre quelli statici no. Non è necessariamente vero!

Io non sono contro i siti ecommerce. Sono contro chi li fa illudendo i clienti che il sito consentirà loro di vendere e guadagnare quando sanno benissimo che non sarà così e che gli unici a guadagnarci saranno loro!

Io AMO i Siti E-Commerce. Acquisto tutti i mesi da questi siti.

Sono sempre stato un lettore accanito, almeno una volta la settimana acquisto un libro (in formato e-book) da Amazon. E' mezzanotte, sono a letto, ho voglia di leggere un thriller ma li ho finiti tutti. Cosa faccio? Non mi alzo per andare al primo Autogrill, vado su Amazon, scelgo il libro basandomi su autori che conosco o, se non li conosco, sulle recensioni di chi lo ha letto, lo pago la metà rispetto alla libreria e dopo 2 minuti lo sto già leggendo sul mio iPad. Cosa potrei desiderare di più?

Un libro tradizionale non lo acquisterei mai su Amazon aspettando 2 gg. per la consegna (ammesso che il corriere mi trovi in casa quando arriva). Lo acquisto in libreria o al supermercato, anche se lo pago un po' di più.

Anche il software lo acquisto regolarmente online, dai siti Microsoft, Adobe, Apple, o altri che conosco. Posso scaricarlo e usufruirne immediatamente. Ma non lo acquisterei mai da un sito sconosciuto, nemmeno se lo trovassi ai primi posti.

Ci sono anche prodotti fisici che acquisto online. Si tratta di prodotti che non trovo nei negozi di Brescia o provincia, ad esempio dei cacciaviti o strumenti particolari per smontare un cellulare o altro (che trovo in genere su www.ifixit.com), un tapis roulant che su Amazon costa la metà rispetto a un negozio di Brescia, un cofanetto con i DVD della serie Ai Confini della Realtà, introvabile da MediaWorld o in altri negozi di Brescia, prenoto un hotel su Trivago, 2 posti al multisala OZ o ad un concerto, ho acquistato anche delle scarpe sportive da Zalando (dopo aver però provato lo stesso modello in un negozio fisico)...e così via.

Non acquisterei mai un iPhone su un sito che non conosco, nemmeno se costasse la metà. Anzi, specialmente se costasse la metà, sentirei puzza di truffa. Un iPhone lo acquisto in un Apple Store fisico (ne esistono 2 vicini a me) o al limite dal sito della Apple. Perché mai dovrei acquistarlo da un sito mai sentito? Per risparmiare 20 o 30 euro? Non è questo che mi interessa. Un rivenditore di shampo contro i pidocchi un giorno mi ha chiesto come mail, pur essendo il suo sito ai primi posti, non riceveva ordinazioni online. Il motivo mi pare ovvio: se una mamma scopre che il suo bambino ha i pidocchi, secondo voi ordina uno shampo online aspettando 2 o 3 giorni per la consegna solo perché costa meno che in farmacia?

Spero di aver trasmesso il messaggio che non sono contro i siti ecommerce. Ripeto, sono contro i tanti illusionisti del web che si "dimenticano" di dire ai clienti che il sito che gli faranno non avrà visitatori ne contatti in quanto nessuno lo troverà mai nei motori.

 Ricevo oltre 1.000 email ogni anno da parte di utenti che ci sono cascati e che mi chiedono aiuto, un aiuto che purtroppo non sono in grado di dare. Molte di queste email le trovate qui:

Commenti di chi ha un sito ecommerce

Vediamo ora il punto N. 2:  Fare un sito NON ecommerce

Il secondo punto che l'email ricevuta mi da l'occasione di chiarire è che non sono solo i siti e-commerce a non funzionare a causa dell'elevato numero di competitor ma anche i siti-vetrina, statici o
meno, aventi lo stesso numero di concorrenti (come concorrenti intendo tutti i siti che contengono i termini con cui vorremmo essere trovati, non i concorrenti reali).

L'email dell'utente mi ha aiutato a capire che la mia comunicazione non è corretta in quanto sembra che sconsigli solo di realizzare siti ecommerce o di annunci e che i siti statici funzionino sempre.

Questo non è assolutamente vero. Dipende sempre dal numero dei competitor e quindi un sito statico non geolocalizzato su una sola provincia presenta quasi immancabilmente gli stessi problemi di
posizionamento di un ecommerce.

I nostri siti funzionano, ma chi li guarda con attenzione capirà che sono in genere focalizzati su una sola provincia, eccetto qualche sito specialistico non avente milioni di competitor.

Mi spiego meglio: se abito a Bologna e cerco chi vende climatizzatori digito in Google climatizzatori Bologna, se abito a Brescia digito Climatizzatori Brescia, oppure Climatizzatori Daikin Brescia, o Climatizzatori Mitsubishi Brescia, se cerco un dentista digito Dentisti Brescia, se abito a Roma e cerco un investigatore privato digito Investigatore privato Roma e così via. Ma se cerco chi vende poster digito semplicemente POSTER in quanto so che è un articolo che posso tranquillamente acquistare online, oppure vado all'IKEA.

Nel caso dell'utente che mi ha scritto è praticamente impossibile posizionare un sito di poche pagine con i termini che mi ha elencato in quanto hanno milioni o centinaia di milioni di concorrenti:

  • DESIGN ha 1.690.000.000 siti concorrenti
  • POSTER ne ha 277.000.000
  • QUADRI ne ha 9.460.000

E' inutile che ricordi che tutti questi siti avrebbero voluto stare in prima pagina su Google, ma ce ne stanno solo 10! Tutti gli altri sono invisibili. Non solo. Se guardiamo da vicino i siti che
troviamo in prima pagina con questi termini scopriremo che alcuni hanno milioni di pagine (allposters.it ad esempio ne ha 2.770.000).

Potremmo individuare termini meno competitivi e più facili da posizionare, è vero, ma in questo caso si tratterebbe di termini che nessuno o quasi nessuno cerca e pertanto anche se il sito fosse al primo posto non avrebbe visitatori. Ad esempio noi abbiamo al primo posto un sito con "ecografia 3D Brescia". Sapete quanti
visitatori ha avuto in un anno? 23. Quasi nessuno va in Google a cercare "ecografia 3D Brescia". Tutto qui. Mi riferisco al sito
http://www.ecografia3dbrescia.it/  - creato unicamente per dimostrare ad una ginecologa di Brescia che la sua idea non avrebbe funzionato.

E' chiaro che in un simile scenario le probabilità che un sito finisca
in prima pagina (ma anche in seconda o in terza) con termini quali DESIGN, POSTER e QUADRI sono praticamente zero, indipendentemente dal fatto che sia o meno un e-commerce.

Ma non esiste solo il posizionamento in Google!

Qualcuno starà forse pensando che per avere visitatori non è indispensabile essere ai primi posti organici di Google, che esistono altri modi: Facebook, Youtube, Twitter, il mail marketing, AdWords, i portali specializzati, ecc..

Questo è vero, ma quanto sono valide quaste alternative al posizionamento organico?

Il PAY per CLIC di AdWords è sicuramente valido quando vendiamo prodotti di alto prezzo e ad elevata redditività. Se ad esempio vendo siti web, vendo immobili o faccio il chirurgo estetico e ogni cliente che trovo mi procura un guadagno di 2 o 3.000 euro posso permettermi di pagare a Google 2 o 3 euro per ogni visita. Se per trovare un cliente ho speso 200 euro di pubblicità mi sta bene comunque. Ma se vendo cellulari o tablet dove per ogni vendita guadagno 50 euro sicuramente non mi sta bene.

Stesso discorso per i Social Network. Anzi, peggio. Sappiamo che il tasso di conversione di Facebook è molto più basso rispetto a quello di AdWords, salvo per alcuni settori particolarmente indirizzati ai più giovani, che però sono anche gli utenti più squattrinati e più propensi a cliccare su servizi gratuiti.

In quanto al Mail Marketing, se la campagna è ben fatta il tasso di conversione può essere buono ma bisogna tener conto del fatto che inviando centinaia di migliaia di email non richieste rischiamo che alcuni utenti ci denuncino al garante della privacy (inutile scrivere: ricevi questa email perché ti sei iscritto alla nostra mailing list...non ci casca più nessuno, anzi, si incazzano ancora di più!)

 

©2014 Gianfranco Viasetti - Articolo scritto il 09/03/2014

Pagine Consigliate

 

©2016 Studio Viasetti | Realizzazione siti web | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze

realizzazione siti web studio viasetti: brescia - milano


Torna a inizio pagina