Home >  Articoli > Tutto sui siti e-commerce > Vendere divani online

Vendere divani online: il futuro dei negozi di divani!

Autore: - Articolo scritto il 16 Agosto 2012

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti          Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Le opinioni dei nostri clienti - Testimonianze          Articoli sui siti ecommerce
Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web

 

Ma siamo davvero sicuri che il futuro della vendita di divano sia un sito ecommerce?

Chiedo se siamo sicuri proprio perché sono almeno 10 anni che lo sento dire. Ormai dovrebbe essere il presente.

Questo articolo prende spunto, come per quasi tutti gli articoli che trovate su questo sito, da una richiesta di aiuto ricevuta da parte di un utente.

Vendere divani online in Italia e all'estero

Vendere Divani Online

IL FUTURO E’ INTERNET

“IL FUTURO E’ INTERNET!” - esclamano molti nostri competitor quando cercano di convincere qualcuno poco propenso a sborsare 4 o 5.000 euro per farsi fare un sito e-commerce - “Se vuoi continuare a vendere i tuoi divani (o le tue scarpe o il tuo vino o qualsiasi altra cosa) oggi devi avere un sito e-commerce! Altrimenti sei fuori gioco, fuori dal mercato! Con il tuo negozio fisico vendi solo nella tua città, con internet vendi in tutto il mondo!”

Inutile dire che probabilmente sono convinti di ciò che dicono (ma anche 10 anni fa dicevano la stessa cosa). Questa frase mi ricorda un po’ un’altra frase famosa che negli ultimi 13 o 14 anni ho letto centinaia di volte in un noto forum: "quest’anno è l’anno di Linux!" Sono sicuro che tra 10 anni, ammesso di essere ancora vivo, la starò ancora leggendo.

A volte mi chiedo: ma perché è così difficile togliersi il paraocchi e guardare in faccia la realtà? E’ così difficile rimanere con i piedi per terra? Ieri ho avuto uno scambio di email con un utente che mi ha chiesto un parere sul suo progetto di creare un network per la vendita online di divani e salotti in tutta Europa. Anzi, per la verità il network lo ha già creato, anche se ancora incompleto. La sua richiesta è stata: abbiamo creato un network di siti incentrarti sulla vendita di divani...la mia domanda è come fare per ottenere visite e di conseguenza clienti all'interno del nostro sito.

Dopo aver analizzato alcuni dei siti che costituiscono il network gli ho risposto: il vostro network non può funzionare, non è così che funziona! Avete registrato svariati domini con nomi che contengono tutte le keyword con cui vorreste essere trovati e collegati tutti tra loro. Pensa davvero che sia così facile ingannare i motori? Faremmo tutti così se funzionasse. Inoltre in molti di questi domini il testo è stato duplicato: questo è un ottimo modo per farsi penalizzare da Google. Se volete diventare un punto di riferimento per quanto riguarda i divani lasciate perdere il network. Create un unico sito, con tante informazioni sulle varie tipologie di divani. E soprattutto scrivete solo testi originali e utili per gli utenti, invece di pensare ai motori. Solo così può funzionare.

Poi ho proseguito con un esempio: abbiamo creato qualche mese fa il sito ad un'azienda di Verona che vende divani (http://www.divaniverona.it/). E' un piccolo sito di 7 o 8 pagine, ma in una settimana riceve più visite di quante ne ricevono in un mese tutti i vostri siti messi assieme. Spero di esserle stato utile.

La risposta dell’utente è arrivata poco dopo: sì, ho capito…come pensa di potermi aiutare? Il sito principale di cui lei mi ha già parlato lo stiamo realizzando e sarà www.nomedelsito.it. Ovviamente adesso non ha nulla, ha solo una home page, ma si prevede di fare un e-commerce. Noi vogliamo diventare leader nella vendita di divani e salotti online in Italia e all'estero. Cosa mi propone? Ho oltre 60 domini sia con il punto com che con il punto it. Le parole chiave sono tutte le principali. Attendo risposta.

RISPOSTA: La posso aiutare facendole risparmiare soldi e tanto tanto tempo. La gente non acquista salotti online. Un sito e-commerce non vi procurerà clienti. Ho scritto una quindicina di articoli su questo argomento. Forse le sarebbe utile leggerli.

RISPOSTA DELL'UTENTE:

ho letto l'articolo e al primo impatto mi sembra giusto ciò che dice, ma ormai IL FUTURO E’ INTERNET. Se può vorrei una dritta visto che lei se ne intende, altrimenti mi ha fatto piacere comunque aver parlato con lei di una cosa che mi appassiona.

HO RISPOSTO PRONTAMENTE:

Sì, IL FUTURO E’ INTERNET. Sono 10 anni che lo sento dire da persone che hanno deciso di creare un sito e-commerce. Però ogni giorno ricevo 3 o 4 email da parte di utenti che hanno investito soldi (talvolta tanti) e tempo per creare un sito e-commerce che in 2 o 3 anni di vita non ha venduto nulla o quasi nulla. Anche loro erano convinti che il futuro fosse internet. Ora si maledicono per aver buttato soldi nella spazzatura. Vuole leggere alcune di queste email? Sono riportate negli articoli che le ho citato, ma credo che lei ne abbia letto solo uno... Sono 12, li legga. (mi riferisco agli articoli che parlano di siti e-commerce il cui sommario è su questa pagina: quello che non vi hanno mai detto sui siti e-commerce)

Per leggerli tutti ci vuole almeno un’ora, lo so… ma è preferibile buttare un’ora che qualche migliaia di euro, o no?

Sì, IL FUTURO E’ INTERNET, lo dicono tutti, è una frase che piace, che suona bene. Chissà perché l'IKEA, se il futuro della vendita di mobili e divani è internet, continua ad ingrandire i centri esistenti e ad aprirne di nuovi sia in Italia che all’estero. Dice che all'Ikea nessuno glielo ha detto che il futuro è internet? Che sono degli sprovveduti e non ci hanno pensato? Vado spesso all'IKEA, a Brescia c'è sempre un sacco di gente, e quasi tutti probabilmente hanno un PC. Potrebbero comodamente acquistare da casa, se lo volessero. Ma evidentemente preferiscono vedere dal vivo i mobili, toccarli, sdraiarsi sui divani, sulle poltrone e sui materassi.

Il futuro è internet, ma non per la vendita di divani e salotti. Il futuro è internet (diciamo pure ”il presente è internet”) ma per tante altre cose. Ad esempio per la vendita di ebook. Io compero spesso ebook in internet. Li pago la metà, o anche meno, rispetto alla versione su carta, li scarico immediatamente e li leggo comodamente sul mio iPad. Posso anche utilizzare la funzione "cerca" quando non mi ricordo chi è un certo personaggio, posso ingrandire i caratteri a mio piacimento, scurire o schiarire il display, invertire il colore dello sfondo con quello del testo. Con il libro tradizionale non posso fare nulla di tutto questo. Stesso discorso con il software, un film, una canzone, i giornali. Li ho nel momento stesso in cui mi viene voglia di averli, anche in piena notte.

Anche per prenotare un volo, un albergo, un viaggio, il futuro, anzi, il presente, è internet. Ma qui si parla di vendere salotti e divani...

Qualcuno vende anche scarpe su internet, verissimo. E ne vende tantissime. Parlo di zalando.it. Ma per un zalando che vende ne esistono altri mille che non vendono. Zalando spende centinaia di migliaia di euro ogni mese in pubblicità. Ogni sera vediamo i suoi spot alla tv. Quanti possono permettersi simili budget? Molti miei colleghi, quando vogliono convincere un cliente a farsi fare da loro un sito ecommerce, gli dicono: devi averlo per forza, il futuro è internet!

Tanti auguri.  

Naturalmente, come mi aspettavo, l'utente in questione non si è arreso. Mi ha risposto:

Ho visto che lei e' molto gentile e professionale, non tutti rispondono alle 5 del mattino. Mi darebbe almeno una mano ad organizzare i contenuti?

A questo punto gli ho fornito il nome di una mia amica giornalista che potrebbe aiutarlo nella redazione dei testi, ribadendogli comunque la mia opinione sulle scarse probabilità di successo che avrebbe un simile sito, indipendentemente dal posizionamento sui motori.

Gianfranco Viasetti, studio Viasetti, 16 Agosto 2012.

Pagine Consigliate

 

©2016 Studio Viasetti | Realizzazione siti web | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze - torino - livorno - pisa - napoli - roma - catania - lugano - monaco - madrid - new york