Home >  Articoli > Tutto sui siti e-commerce > Richieste di preventivi ricevute

Richieste di preventivi per siti e-commerce

 

Realizzazione Siti Web - Home Page Viasetti         Realizzazione Siti Web - Menu studio Viasetti
Le opinioni dei nostri clienti - Testimonianze         Articoli sui siti ecommerce
Segui Studio Viasetti - creazione siti web - su Facebook          Contatti - studio Viasetti - creazione e posizionamento siti web

  

Ogni giorno riceviamo diverse richieste di preventivi per siti e-commerce

Ogni giorno impieghiamo ore a rispondere perché il progetto non è fattibile. Ecco alcune richieste ricevute. Le pubblichiamo perché pensiamo che le risposte possano essere utili ad altri utenti in procinto di aprire un sito e-commerce.

Autore:

Articolo scritto il 15 Luglio 2012 e aggiornato in seguito

In questa pagina riportiamo alcune delle mail che riceviamo quotidianamente relative ai siti e-commerce. Si tratta in genere di utenti privati che, a seguito della crisi economica in atto, hanno pensato di risolvere il problema vendendo qualcosa in internet con un sito e-commerce.

Si va dalla vendita di cellulari ai PC, dai notebook alle stampanti, dalle cartucce di toner o inchiostro agli abiti, dai pannolini lavabili all'abbigliamento ecologico per bimbi, dal vino al formaggio, dai sexy shop agli annunci economici, dai portali turistici a quelli per pubblicare annunci di automobili o case, dai gioielli agli orologi, dalla bigiotteria alle scarpe, dai costumi da bagno brasiliani ai prodotti italiani da vendere in Brasile, dai siti tipo YouTube a quelli tipo Facebook. Dalla vendita di musica a quella di fotografie o dipinti. C'è veramente di tutto. Tutto ciò che è impossibile realizzare mi è stato chiesto.

In questa pagina pubblichiamo alcune delle email ricevute e le nostre risposte. Naturalmente in forma anonima, oscurando qualsiasi dato che possa far risalire al mittente.

Il nostro scopo è uno solo: aiutare altri utenti che stanno pensando di realizzare progetti tipo quelli esposti a capire perché gli stessi non sono fattibili ed evitare loro di cadere nelle mani di qualche webmaster privo di scrupoli (ne esistono molti) e dispostissimo ad assecondarli pur di incassare qualche migliaio di euro.


 

Sito ecommerce per vendere prodotti alimentari

Risposta ricevuta da parte di un utente a cui ho avevo sconsigliato di aprire un ecommerce di alimentari:

Chi non ha successo è perchè non ha merci, non ha una struttura, non ha niente, ha solo un sito internet e pensa di poter vendere ciò che non ha. Una struttura commerciale non si improvvisa, esattamente come un sito internet. Thomann era prima un negoziante e poi ha strutturato l'ecommerce, amazon ha depositi immensi pieni di prodotti. L'anomalia è ebay, dove ci sono casi di dropshipping di successo, anche se i rivenditori vanno e vengono e alla fine stanno restando solo quelli che il materiale lo hanno per davvero, ma ebay è un discorso a parte perchè in realtà vende se stesso e non i prodotti dei clienti, che vengono fagocitati dalle provvigioni. Con questo non voglio dire che aprirò sicuramente il sito di ecommerce per vendere i prodotti (realmente esistenti) di questo consorzio alimentare, solo che mi sembra che alla sua analisi sfugga qualcosa. Non ho mai sentito di persone o società che hanno riempito i depositi di merci, hanno fatto il sito per l'ecommerce e poi sono falliti perchè non hanno venduto niente e si sono mangiati i salami che avevano in magazzino. Non funziona così!

Lei forse no, ma io sì. Lo vada a dire alle migliaia di persone che mi hanno scritto dicendomi che non stanno vendendo nulla:-)

Sito ecommerce di una pagina per vendere scarpe online

Scambio di email avvenuto il 18/03/2014 con un utente che mi ha chiesto un aiuto per creare un sito ecommerce di una sola pagina in 5 lingue per vendere scarpe italiane e abbigliamento online:

Mi metto in contatto con voi perché sono disoccupata e ho deciso di montare un negozio on-line di scarpe e abbigliamento italiano qui a Barcellona. Mi piacerebbe realizzare una pagina in 5 lingue, poiché parlo 5 lingue me lo vorrei scrivere io stessa. Il problema è che con las plantillas che ho trovato internet, non riesco a impostarli in 5 pagine differenti perché si sovrappongono. Quindi volevo chiedere se voi mi potete dare una mano. Io vi darei il modello di pagina e-commerce che vorrei e a voi chiedo solo di realizzare l'impostazione in 5 pagine differenti, cioe in 5 lingue differenti, e il resto lo faro io visto che a scrivere e a mettere foto non ho problemi. Il mio budget è di 100 euro. Quanto potrebbe costare questo tipo di operazione?

Risposta mia:

Noi non ci occupiamo di siti ecommerce, ma solo di siti statici.
Non la posso aiutare. Però una domanda gliela faccio: dopo che il suo sito sarà online, come pensa che gli utenti possano trovarlo? Cercando che cosa? Scarpe online?

Replica dell'utente:

Lo troverebbero cercando scarpe e abbigliamento italiano on line

Risposta mia:

Ne esistono già milioni. Molti di loro sono siti con migliaia o decine di migliaia di pagine. Il suo sito, se va bene, finirà in centesima pagina. Ci ha pensato?

Replica dell'utente:

Si, lo so tuttavia qui a Barcellona non sono tanto numerose le marche italiane. Io stessa quando voglio articoli italiani faccio prima a comprarmeli in Italia. Pero, in qualsiasi caso, lei avrebbe una idea migliore?

Risposta mia:

Capisco cosa intende dirmi, ma termini quali "abbigliamento italiano online" hanno oltre 4 milioni di siti competitor e oltre un milione se cerchiamo "scarpe italiane online".
I siti che trova in prima pagina con questi termini hanno migliaia o decine di migliaia di pagine ed hanno investito decine o centinaia di migliaia di euro. E’ impossibile per un sito di una pagina pensare di posizionarsi prima di questi. Ripeto, il suo sito non lo troverà nessuno e lei avrà buttato, se non soldi, tanto tempo per niente. Conosco chi ha investito 40/50.000 euro in un’impresa del genere senza cavare un ragno dal buco. Legga questa pagina e capirà.
Non ho alternative da proporle. Mi dispiace non poterla aiutare.

Replica dell'utente:

Infatti non cerco nessuna alternativa da parte sua perché sono sicura di me stessa e di quello che faccio.

Le ho chiesto qualcosa a proposito del sito non la sua opinione.

E se dovessi rispondere a quello che mi ha scritto, tenga presente che sia i negozi fisici sia quelli on-line, sono numerosi e c'e molta competitività, però tutto dipende da come si gestisce il prodotto, e soprattutto dalla maniera di gestire i clienti e dalla capacità di sapere suggerire e trattare con loro, questo è quello che manca a molte imprese e se mi permette è quello che manca anche a lei. Lei vende pagine on-line, e da consigli da quello che vedo attuando
in una maniera sbagliata e esprimendosi in una maniera poco gradevole che di certo non attirerà molti clienti. Buona fortuna.

Risposta mia:

Se non cerca alternative alla sua brillante idea perché mi ha scritto “lei avrebbe una idea migliore?”
Ho semplicemente risposto educatamente alla Sua domanda. Nessuno mi paga per dare consigli gratuiti e se lo faccio (e lo faccio solo se me li chiedono) di solito la gente mi ringrazia. Ogni tanto, per fortuna capita molto raramente, trovo persone ingrate, come nel Suo caso. Persone che vorrebbero sentirsi dire ciò che piace a loro, infischiandosene di quale sia la realtà. Persone a cui, se cerchi di fare del bene, si offendono. Pazienza.


 

Sito e-commerce che vorrebbe vendere di tutto

Il 2 Agosto sono stato incaricato di analizzare un sito e-commerce che propone di tutto e di più, al fine di capire perché in 3 anni non ha venduto nulla.

L'utente mi ha inviato la seguente email:

Il mio sito è un ecommerce creato con joomla e virtuemart. E’ online dal 2009 ma ho avuto diversi problemi: una volta è stato sospeso per manutenzione, una volta è stato sospeso per un malware ed un'altra volta per problemi con chi mi forniva l'hosting è stato bloccato per qualche mese. Ora l'ho sistemato un po’ ed è stabile.
Nel negozio non vendiamo una sola tipologia di prodotto ma tante categorie.
Ha una media di 40 visitatori al giorno ma ad oggi ancora nessuno ha acquistato. Solo qualche utente si è registrato ma niente più. Se cerco il sito con la dicitura xxxxxx (nome del sito) risulto al primo posto. Per quanto riguarda le parole chiave, non saprei esattamente quale inserire, proprio perchè ho un catalago molto vasto. I miei prodotti sono sia sui comparatori di prezzo sia su facebook sia su googlebase. Se potete darmi qualche consiglio ve ne sarei grato.

Analisi di un sito che vende di tutto, ma proprio di tutto.

Abbiamo analizzato un sito che vende di tutto: dai gioielli agli orologi, dai cellulari ai computer, dagli strumenti musicali ai televisori, dai videoproiettori agli accessori per pesca subacquea, dall'arredo casa ai gazebo e tendoni, dall'abbigliamento al modellismo, dai prodotti per la ristorazione ai giochi da tavolo, dalla ferramenta, agli accessori per auto e moto, dai prodotti di bellezza agli articoli da spiaggia, dai giocattoli per bambini all'arredo giardino. In tanti anni non mi era mai capitato di vedere un sito e-commerce che offrisse tutti questi prodotti. Ho scritto "offrisse", non "vendesse", perché questo sito di ben 11.000 pagine, in 3 anni non ha mai venduto nulla.

Navigando tra le migliaia di pagine del sito ho scoperto che propone addirittura una città-gioco per bambini da installare nei parchi giochi (ne propone più di una per la verità), alla modica cifra di oltre 42.000 euro, IVA inclusa però:)

Ho provato a cliccare sul carrello, ma apparentemente non succedeva niente, poi però ho scoperto che l'avevo inserita 6 volte e che l'importo che avrei dovuto pagare con bonifico o carta di credito era di 256.926 euro:)

Ma secondo voi, c'è qualcuno disposto ad acquistare online da un sito sconosciuto questo prodotto e pagare 42.821 euro? Con la mia carta di credito non ci riuscirei di certo. Si può pagare anche tramite bonifico, è vero, ma non riesco proprio ad immaginare un comune, il tipico cliente di questo articolo, che fa un bonifico di 42.000 in anticipo per acquistarlo online.

A questo sito e-commerce calza perfettamente il proverbio "Chi troppo vuole, nulla stringe", e l'ho fatto notare al suo titolare. A me dispiace sinceramente che abbiano dovuto lavorare diversi mesi (o forse anni) per inserire tutti gli articoli, e tener aggiornati i prezzi, ecc.. ma mi chiedo, e l'ho chiesto anche al proprietario: come è possibile pensare di rendere visibile nei motori un simile sito? Con quante keyword dovrebbe essere trovato? Probabilmente decine di migliaia.

Nemmeno ricorrendo a AdWords si risolve il problema. Avrebbe più visitatori, è vero, ma continuerebbe a non vendere. Gli utenti non si fidano ad acquistare da un sito, per di più sconosciuto, che non è (non può esserlo) specializzato in nessuno dei settori che tratta. Già è molto difficile collocare in prima pagina su Google un sito che offre una sola categoria di prodotti, figuriamoci uno che ne propone decine e decine. I 40 visitatori al giorno che trovano questo sito, escono subito dopo averlo aperto in quanto si rendono conto che non è ciò che stavano cercando perché viene trovato con keyword che sono poco o per nulla attinenti i prodotti offerti.

E' vero che con i servizi di DropShip o Dropshipping si può pensare di vendere qualsiasi cosa, tanto spediscono direttamente loro al cliente, ma appunto, "si può pensare di vendere", non vendere. Dobbiamo essere specializzati su ciò che vendiamo, esattamente come quando si apre un negozio fisico, altrimenti non abbiamo speranze. A meno che proponiamo qualcosa che i competitor non hanno o non hanno pensato di proporre. Ma trovare un prodotto o servizio che altri non abbiano ancora pensato di proporre è molto, molto difficile.


 

Creazione sito per la vendita online di iPhone, iPod, iPad e computer Apple usati e, in alternativa, un sito per promuovere escort (non Ford)

Il 31 Luglio 2012 ho ricevuto una email di cui riporto integralmente il testo, tralasciando ovviamente tutto ciò che potrebbe far riconoscere il mittente:

Buongiorno, vorrei realizzare un sito e-commerce per vendere prodotti Apple, quindi computer, telefonia, Ipod Ovviamente sono prodotti usati e li venderei a prezzi molto competitivi, rispetto al nuovo. Ho un budget di 900 euro.

Dopo aver effettuato alcune verifiche sui competitor in questo settore ho risposto all'utente di lasciar perdere in quanto avrebbe avuto scarse probabilità di successo. Gli ho consigliato di vendere i prodotti usati su Ebay. Per saperne di più sulle motivazioni del mio parere, gli ho consigliato di leggere l'articolo Perché il 99% dei siti e-commerce non vendono.

Subito dopo l'utente in questione mi ha inviato un'altra email:

Salve e grazie per il consiglio...ho letto l'articolo. Un'ultimo consiglio, era anche mia intenzione creare un sito Web Adulti di soli annunci Escort, non annunci economici, ma solo Escort... Un Web master mi ha già fatto un preventivo e mi ha garantito che mi posizionerà ai primi posti di Google Ma se creo questo tipo di sito, avrò un buon riscontro economico, io credi di sì Attendo sua risposta 

In meno di mezz'ora è passato dall'idea di creare un sito per la vendita di iPhone usati ad un sito per la "vendita" o il "noleggio" di escort, anche loro usate immagino:)

A parte la considerazione che con siti di questo genere si rischia una denuncia penale (in Italia lo sfruttamento della prostituzione è reato), gli ho risposto che non mi pareva una buona idea:

Se cerca “Escort” in Google, gli ho scritto, trova quasi mezzo miliardo di siti. Se cerca “Escort” seguito dal nome di una località, come Milano o Roma, ne trova oltre 5.000.000, e tutti ovviamente avrebbero voluto stare in prima pagina. Immagino che migliaia di webmaster avranno garantito la prima pagina a migliaia di questi siti. Ma c’è ne stanno solo 10. Se Lei pensa che il webmaster che Le ha garantito i primi posti sarà in grado di mantenere la promessa, continui pure a pensarlo.

L'utente non si è arreso. Mi ha risposto:

Ma allora perchè ce ne stanno solo 10 in prima pagina?
per essere tra i primi 10 dipende anche
come è lungo il nome del sito..poi il Web Master è intenzionato a collaborare con me...quindi sarà sua premura, dato che inizieremo una collaborazione di essere ai primi posti..
Lei cosa ne pensa?

Io Le ho già detto la mia opinione, ho risposto, non ho altro da aggiungere.

Ma lui ha insistito e dopo pochi minuti mi ha mandato un'ultima delirante e incomprensibile email:

E allora...la rete di Internet è tutta una fregatura...guadagnano solo quelli che dice lei....il mondo dell'Hard va alla grande....vedo che tutti gli annunci di Escort sono pieni di inserzioniste.....
boh!!! Oppure mi fa pensare che lei punta solo ad un certo tipo di immagine e pubblicizza solo quello che le fa più comodo per guadagnarci lei, mettendo in brutto risalto tutti gli altri siti e portali!! Lei fa solo i suoi interessi e da consigli solo per le sue tasche... Si vergogni!
Un'ultima cosa....credo anche...lei abbia diversi portali di cui...e-commerce e anche portali adult di annunci...quindi per creare poca concorrenza, e maggiorare il suo guadagno, così le persone non creano siti del genere, dato che questi due settori vanno alla grande lei ha creato questo misero portale che definisco uno schifo, il quale lei da consigli...sbagliati...per così deviare la concorrenza, e lei ci guadagna, abbattendo così la concorrenza...
Mi creda è così...

Credo che questo ultimo messaggio si commenti da solo (gli errori non sono miei).

Prendo lo spunto da questo sgradevole episodio per ricordare a chi mi vuole chiedere consigli che avrà da me la massima disponibilità, ma per favore, non arrabbiatevi se non vi dirò ciò che vi piacerebbe sentirvi dire. Sarei davvero poco professionale se vi dessi una risposta solo perché so che vi farebbe contenti. Se ritengo (a torto o ragione) che un progetto abbia scarse probabilità di successo, niente e nessuno potrà impedirmi di dirvelo chiaro e tondo. Nel vostro esclusivo interesse.

Realizzazione sito sexy shop online

Email ricevuta il 2 Maggio 2012

Salve signor VIASETTI, mi chiamo XXXXXX, e le scrivo perchè sarei interessato ad aprire un sito web per la vendita online, devo dire onestamente che sono un po' confuso dopo aver visto molti siti dove offrono la loro disponibilità, esperienza e professionalita, ad un prezzo abbordabile, ma sopratutto dopo aver trovato la vostra pagina e letto tutto ciò che mi interessava, e ho letto che non è cosi semplice come dicono molti. Le spiego cosa vorrei fare io, insieme ad un paio di amici, vorremmo vendere on line prodotti erotici, un sexy shop online, questo perche abbiamo dei contatti con un grossista di questi materiali, un mio amico fornisce le scatole per imballare cio che deve spedire ai clienti, e parlando con il titolare, abbiamo capito che ha un bel giro di affari, e ci ha proposto di vendere online i suoi prodotti, ma vorremmo sapere realmente se sia una cosa realizzabbile, quanto potrebbe costare, come impostare la pagina, ma sopratutto come fare affinché la pagina venga visitata, perche da come ho letto sul suo sito il problema sta tutto li. Spero che mi possa dare un risposta che ci faccia capire se muoverci in questa direzione, oppure lasciar perdere.

Risposta:

Gentile Sig. XXXXXX,

Le consiglio senz'altro di lasciar pedere. Se cerca su Google "sexy shop online" troverà 19.800.000 risultati. quasi 20 milioni di siti (o comunque di pagine) che avrebbero voluto essere in prima pagina, ma ce ne stanno soltanto 10. Quante probabilità pensa che abbia il vostro sito di finire in prima o seconda pagina su Google? L'unica possibilità che avete di far trovare un simile il sito è pagare AdWords per ogni clic che riceve. Ma non mi pare sia questo il vostro desiderio. Voi volete un sito che venga posizionato in modo naturale nei motori, non a pagamento.

E' verissimo che su molti siti i miei colleghi offrono la loro disponibilità, esperienza e professionalita ad un prezzo abbordabile. Ma le offrono tutto questo per crearle il sito e-commerce, non per posizionarlo in prima pagina su Google (e nemmeno in decima). Forse si dimenticano di dirle che il sito che vi faranno nessuno lo troverà nei motori. Questo non conviene dirlo, vero? Se Lei non avesse trovato il nostro sito e letto l'articolo sui siti e-commerce, probabilmente si sarebbe fatto creare il sito da qualcuno di questi "professionisti". E dopo due o tre mesi avrebbe capito di aver buttato i suoi soldi (e quelli del suo amico), per pochi che siano, e il suo tempo.

Spero di aver contribuito a farle risparmiare qualche migliaio di euro.


 

Email ricevuta il 5 Maggio 2012

Volevo farvi una domanda, come mai per un sito statico di 5 pagine in html che chiunque è in grado di fare chiedete 1500 euro mentre un mio conoscente per 1000 euro fa un sito ecommerce di 100 pagine e sicuramente molto più complicato da fare dei vostri siti?

xxxxxxxxx

Risposta:

Forse Le è sfuggita una cosa: i siti statici che facciamo noi e che, secondo Lei, chiunque è in grado di fare, sono in prima pagina su Google e procurano clienti e reddito ai loro titolari (legga le testimonianze dei nostri clienti per capire quali risultati ottengono). Tra i nostri clienti c'è chi, che grazie al sito che abbiamo loro realizzato, ha raddoppiato il fatturato e chi ha assunto nuovo personale per far fronte all'aumento di lavoro. I nostri siti "che chiunque è in grado di fare" hanno contribuito a creare posti di lavoro anche in questo periodo di grave crisi economica. Dubito molto si possano dire le stesse cose dei siti e-commerce da 1.000 euro che crea il Suo amico.

In ogni caso per un sito e-commerce non è necessario spendere 1.000 euro, c'è anche li fa per 5 euro. C'è un'azienda in internet che dice che per 5 euro potete avere un sito e-commerce Professionale, Facilissimo, Autogestibile e subito online!

Cosa vuole di più dalla vita?

Perché dare 1.000 euro al Suo amico quando il sito e-commerce lo si può avere per 5 euro? I risultati alla fine sarebbero gli stessi. Ossia zero.


 

Portale di annunci automobili usate come autoscout24.it

Estratto di una email ricevuta il 13 Maggio 2012

Avrei la necessità di avere un preventivo per la creazione di un sito di annunci tipo autoscout24. Il budget disponibile è di circa 700 euro.

Risposta:

Buongiorno Sig. XXXXX, autoscout24.it è un portale con 320.000 pagine, e questo senza contare le pagine presenti nelle versioni in altre lingue. Noi facciamo pagare circa 300 euro per ogni pagina.

Supponiamo che autoscout24.it sia costato solo 3 euro per pagina: fanno circa 1.000.000 di euro. A prescindere da queste prime e superficiali considerazioni, se non si dispone di budget milionari, un sito di annunci di auto usate (o di case, o di hotel...) che ha la pretesa di essere trovato in tutta Italia non ha alcuna probabilità di successo. Quelli che funzionano sono i soliti noti. Se cerca in Google “auto usate” troverà 22 milioni di risultati. Certo, si può sempre pubblicizzare il sito con AdWords, ma non mi pare sia questo che lei desidera fare. Lei vuole un posizionamento organico.


 

Realizzazione sito per vendita online di bigiotteria e bijoux

Proprio ieri mi chiedevo se funzionano le vendite on line.. Ho provato a fare un po’ di ricerche e sono capitato dentro al Vs sito.. Non vorrei raccontarvi la storia degli ultimi 7-8 anni della mia vita, ma servirebbe per farvi capire come sono arrivato a concepire che per me ora le vendite on line potrebbero essere una delle 2 uniche opzioni che ora vedrei se voglio vendere ciò avrei in mente di produrre.. Vado subito al punto.. Ho letto molto di ciò avete scritto e ho anche visto che la vendita di gioielli di bijoux seppur di una certa qualità e stile non rientrano nella lista dei mestieri che in questo momento hanno più successo.. Provengo dal settore orafo che ho lasciato qualche anno fa, dove, oltre ad aver lavorato per grandi firme, mi sono inserito nel mercato anche con miei articoli riscontrando più volte un discreto successo..

Conoscevo, direi sufficentemente, anche se non è mai finito di imparare, questo lavoro. Ne ho imparato gli accorgimenti tecnici e acqisito la cognizione di riconoscere lo spirito in un buon design. Il punto è che ora vorrei produrre degli oggetti di bijoux e venderli on line.. Questa scelta è dettata dal fatto che la mia attuale situazione economica non mi permette di aprire un negozio in centro e quindi mi resta internet o propormi ad altri negozi, tipo di abbigliamento, profumerie anche gioiellerie o bijotterie o altri ancora. Diciamo però che in questo secondo caso proporre una vendita e ben diverso che lasciare al cliente la scelta di avvicinarsi all’acquisto. Ricordo bene quanta fatica emozionale derivava dalla vendita quando ero costretto a farla.. Alla luce di tutto questo, mi chiedo e cortesemente Vi chiedo: Che sia azzardato tentare una via di vendita attraverso internet? Un prodotto come il mio che di valore al pubblico verrà da 20 a 80 € (questi sono i prezzi minimi con i quali sono in grado di propormi, altrimenti si scende sulla bijoux cinese) potrà avere un discreto successo? Potrò trovare il mio sito in prima pagina? Quanto mi verrebbe a costare?

Risposta

Cercando bigiotteria in Google troviamo 4.750.000 risultati, gioielli ne ha 47.000.000, bijoux oltre un miliardo. Ritengo non impossibile, ma altamente improbabile che un sito e-commerce che vende bijoux possa finire in prima pagina su Google con questi termini, a meno che Lei intenda promuoverlo con Google AdWords o comunque investire decine di migliaia di euro, ma non mi sembra questa la Sua intenzione. Potremmo puntare su keyword meno competitive ma avrebbe pochi visitatori. La mia opinione è che si ritroverebbe un sito introvabile con le keyword in grado di veicolare traffico, quindi un sito pressoché inutile.


 

Un altra richiesta per la realizzazione di un sexy shop online

Avendo perso il mio lavoro ho pensato di aprire un sexy shop, per il fatto che ora e il settore che non conosce crize, almeno da quello che so, e vorrei sapere da voi se come ideea e buona e se puo funzionare, oviamente online. Ho a disposizione un budget di 1.000 euro.

Risposta

No, non funzionerebbe. Con il termine sexy shop Lei ha 94 milioni di siti concorrenti, e tutti ovviamente avrebbero voluto stare in prima pagina, ma ce ne stanno solo 10. Capisce perché non funzionerebbe? Con 1.000 euro non c'è la minima possibilità di battere siti che esistono da molti anni e che hanno investito cifre di gran lunga superiori.

L'utente mi ha risposto in questo modo:

A questo punto allora vorrei sapere da Voi, qualle sono i prodotti piu venduti su internet, dove diciamo non ce una concorenza spietata.

Risposta

Dopo 20 anni che esiste internet è molto difficile trovare un settore che non sia ancora stato sfruttato e inflazionato. Se lo conoscessi farei io stesso un sito e-commerce. I settori non ancora sfruttati sono quelli che non rendono. Ma il discorso è un altro: non può chiedere a me che cosa vendere, deve deciderlo Lei! E deve deciderlo in base alle Sue competenze in materia. Vendere online non è diverso dal vendere in un negozio fisico. Bisogna vendere prodotti che si conoscono bene e dei quali si conosce bene il mercato. Non è possibile scegliere di vendere un prodotto solo perché "tira". Legga l'articolo http://www.viasetti.it/articoli/realizzazione-siti-e-commerce.htm e capirà.

Utente

Salve, ho letto il articolo da Lei indicato, e devo dire che e stato demoralizzante, perciò da quello che ho visto mia idea non ne ha speranza.. ma vorrei sapere una cosa vedendo che io ci credo tanto.....che devo fare per funzionare? Vi prego potete fate un preventivo per sapere di quanti soldi ho bisogno per poter fare funzionare la mia idee... ricordo che si tratta di un sexy shop, con la vendita dropshiper vedendo che non dispongo di un magazzino... se Lei crede che tutto che dicono in rete e sbagliato, mi dica Lei quello che e giusto per farlo funzionare!

Risposta

Io Le ho già espresso chiaramente la mia opinione. Se Lei ritiene che ciò che dicono in rete i miei colleghi sia corretto (ossia che i siti e-commerce funzionano alla grande) e che sia io a sbagliarmi si faccia pure realizzare il sito da uno di loro. Ma poi non mi scriva chiedendomi perché non vende nulla. Un'ultima cosa: per vendere online ci sono degli obblighi fiscali da assolvere, lo sapeva? Legga qui: obblighi-fiscali-per-vendere-online.htm

 


 

Vendita online di divani e salotti in Italia e all'estero

Il 15 Agosto 2012 ho ricevuto una richiesta di aiuto per un nascente network per la vendita online di divani e salotti in Italia e all'estero.

Ho analizzato attentamente le problematiche e sconsigliato l'utente di proseguire in questo progetto. Lo scambio di email lo trovate sulla pagina "vendere divani online".


 

Posizionamento sito wedding planner all'estero

Email ricevuta in Settembre 2012 dalla titolare di un sito di Wedding Planner in Toscana:

Per noi il posizionamento all'estero è fondamentale. Alla fine di Ottobre 2011 abbiamo dato il mandato per il SEO ad una agenzia della nostra città. Ci è stato promesso che il nostro sito sarebbe finito in prima pagina con almeno il 70% delle parole chiave che vi elenco:

  • wedding planner italy
  • wedding venues in italy
  • destination wedding in italy
  • wedding locations in italy
  • wedding villas in italy
  • wedding packages italy
  • getting married in italy
  • wedding in tuscany
  • wedding planner tuscany
  • destination wedding in tuscany
  • wedding villas in tuscany
  • villas wedding in florence
  • wedding planner toscana
  • organizzazione matrimoni in toscana
  • catering matrimoni toscana
  • castelli per matrimoni toscana
  • ville per matrimoni in chianti
  • ville per matrimoni firenze

Ciò non è mai avvenuto.

A Febbraio abbiamo fatto delle modifiche da flash ad html per velocizzare il posizionamento. Da febbraio a Maggio ci sono stati alcuni miglioramenti, poi ci sono stati ulteriori peggioramenti con Penguin. A luglio 2012 avevamo solo il 10% circa delle keyword nelle prime 2 pagine e molte altre sono scomparse dal nostro report.

Potete aiutarci?

Risposta:

Qualcosa mi dice che il 10% delle keyword con cui trovate il vostro sito nelle prime 2 pagine di Google non si riferisce a keyword in inglese, ma solo in italiano, e probabilmente a quelle più facili da posizionare, tipo "ville per matrimoni in chianti", un termine presente (in questa esatta sequenza di parole) in soli 4 siti concorrenti. Un termine che NESSUNO cerca, come è facile rilevare dai dati di Google AdWords.

I termini in inglese con cui vi hanno promesso la prima pagina (o le prime 2) hanno diversi milioni di siti competitor, alcuni, come wedding packages italy, addirittura 89 milioni. Nessuno dovrebbe sorprendersi se l'agenzia SEO a cui vi siete rivolti non è riuscita a mantenere la promessa. Nessuno al mondo è mai riuscito a collocare un sito in prima pagina con tutti quei termini, e nemmeno con la metà! Mi sa che se vuole che il suo sito venga trovato in tutto il mondo con le suddette keyword deve ricorrere a AdWords e pagare per ogni clic ricevuto. Lasci perdere il SEO, nel Suo caso non credo serva a molto.


 

Siti ecommerce professionali da 49 euro al mese

Oggi (26/09/2012) un utente mi ha segnalato di aver ricevuto da un nostro competitor l'offerta per un sito e-commerce professionale, incluso posizionamento nei motori, installazione, personalizzazione della grafica e corso di formazione per imparare ad aggiornarlo, per un importo di 49 euro al mese (dilazionabili!). Come si dilazionano 59 euro al mese? Boh?

Gli ho risposto di aver ricevuto anch'io la stessa proposta, dalla stessa azienda. Ecco cosa dice la loro email:

Vuoi la tua vetrina su Internet realizzata da esperti?

A € 59,00 al mese tutto compreso!  (possibilità di finanziamento)

Il servizio comprende:

  • + Registrazione o trasferimento del dominio, spazio web, caselle di posta elettronica
  • + Installazione e personalizzazione grafica del sito e corso per l'aggiornamento del sito
  • + Segnalazione ai motori di ricerca

Non ho capito se il costo per la realizzazione del sito è incluso... non lo dicono ma penso di sì, visto che i servizi inclusi sono preceduti da un +.

Una cosa su cui riflettere: "segnalazione ai motori di ricerca"

Ah, si parla di segnalazione, non di posizionamento e nemmeno di posizionamento in prima pagina. Sapete cosa significa "segnalazione"? Significa semplicemente che una volta che il sito è stato pubblicato viene segnalato il suo indirizzoai motori di ricerca. Un'operazione superflua in quanto i motori vedono da soli i nuovi siti pubblicati e li indicizzano. Magari alla milionesima pagina, ma li indicizzano:)

Se anche voi ricevete questa email ora sapete cosa intendono dire veramente.

 

Prossimamente troverete altri casi. Devo solo trovare il tempo per inserirli. Il materiale non mi manca, anzi!

 

Gianfranco Viasetti, studio Viasetti, 15/07/2012.

Pagine Consigliate

 

©2016 Gianfranco Viasetti - All rights reserved. E' vietato duplicare questo articolo, anche in parte e con qualsiasi mezzo.

 

©2016 Studio Viasetti | Realizzazione siti web di successo | Posizionamento siti

zona operativa: milano - brescia - bergamo - verona - vicenza - padova - treviso - venezia - varese - torino - modena - bologna - parma - firenze - torino - livorno - pisa - napoli - roma - catania - lugano

Torna a inizio pagina